12.15.2015

Tandem da pesca (autocostruzione)

Ritengo tali artificiali molto utili visto il numero di vibrazioni maggiore di un normale rotante. Ve ne sono in commercio già belli e pronti ma possiamo costruirli anche noi a casa(io ho fatto anche rotanti con 3 palette...)
in poco tempo traendo il vantaggio di mettere assieme 2 cucchiaini scelti da voi.


Nelle mie autoscostruzioni generalmente metto un rotante davanti più piccolo di quello dietro per fare in modo che l' acqua faccia girare meglio questo ultimo. Basta munirsi di tronchesino o tenaglia (con mazzetta) e togliere l' ancoretta del primo rotante
e poi unire i 2 con un anellino o con una girella con moschettone medio grossa alla qualche toglieremo o no a nostro piacere la parte che non serve all' unione. 
In entrambi i  casi ,ma più facilmente , possiamo cambiare in pesca uno dei 2 rotanti singoli con la girella che con l' anellino;
Logico che se vogliamo cambiare quello davanti sarebbe utile averne di scorta già senza l' ancoretta finale. In questo modo di fare spinning possiamo proporre ai pesci innumerevoli variazioni tipo un artificiale argentato assieme a uno dorato oppure un artificiale con cavallierino ad uno senza (Martin la ditta più nota) od ancora tandem dal peso notevole come unendo 2 Martin del peso di 15 e 28 grammi cioè 43 grammi totali.. Stò sperimentando , ma l' ho fatto poco, unire un ondulante ad un rotante alternando la combinazione.


Trentino- Trote (ma non solo)-turismo e Mountain Pike

Walter&Walter La figlia di Walter Arnoldo Ad inizio luglo 2017 parto alla volta di Levico Terme e del suo lago ...