10.23.2015

Pescare nel lago di Caldonazzo


A fine luglio 2015 io e la moglie ci permettiamo il lusso di 2 gg in Trentino appena sopra il lago di Garda. Caricata in macchina una valigia  e qualche accessorio da pesca a spinning e galleggiante  assieme ad una scatola vermi partiamo al mattino prestissimo e alle 9.30 siamo già a Salò a costeggiare il più grande lago italiano. Una coda causa incidente (sa solo lui /Lei come ha fatto) verso Limone del Garda
Limone del Garda
ci attarda ma cmq versole 14 siamo a Riva del Garda dove mangiamo qualcosa e visitiamo la gradevole cittadina lacustre.

Riva del Garda
Una fermata appena prima i permette di immergermi nelle acque del lago in una piccola ma stupenda spiaggietta.
Dopo le 16 troviamo alloggio in un Agritur vicino il lago di Cavedine e guardiamo il lago citato e i 2 adiacenti cioè quelli di Toblino e Massenza senza pescare però.  Faccio i permessi per il lago di Caldonazzo e quello di Levico per il giorno dopo.  Il giorno dopo pagato il conto (35x2 euro per dormire, 1 cartone di succo di mele e 2 bottiglie di grappa (al limone e al Mirtillo ) di 110 euro partiamo per il lago in questione in questo articolo dove riesco ad immergere la lenza prima che arrivino i bagnanti fra cui 2 “mature” discrete che si distendono vicino a me che indifferente (ah ah ah) alle riesco a prendere un luccio.
Perchè non provare qualche artificiale strano datemi da testare da Ettore che è mio socio dello spinning e socio commerciale della neonata (2016)
 https://www.extrafg.it/? Ed eccoti saltar fuori una bella trota fario..

Non riesco più a pescare dato i tanti bagnati e andiamo nel vicinissimo lago di Levico che illustrerò in futuro articolo.
Il lago di Caldonazzo  è un lago del Trentino ed è  il maggiore tra quelli interamente entro confini della provincia di Trento ed anche l'unico tra questi in cui si può praticare lo sci nautico, la canoa e altri sport acquatici compresa la pesca.
Ci sono stabilimenti balneari e spiagge libere e assieme al lago di Levico formano i due laghi più caldi del Centro-Sud Europa
Caldonazzo visto dall' alto
Per l'anno 2014 il Lago di Caldonazzo ha ottenuto il prestigioso riconoscimento internazionale Bandiera Blu della FEE (Foundation for Environmental Education cioè Fondazione di educazione ambientale), grazie alle limpide acque, alla spiaggia e alle politiche di gestione turistico-ambientali ecosostenibili.
Il lago si trova nella comunità di valle Alta Valsugana e Bersntol; sulle sue sponde si sviluppano i comuni di: Caldonazzo, Calceranica al Lago, Pergine Valsugana e Tenna.
Caldonazzo visto dall' alto

Sull'argine settentrionale del lago corre la
Strada statale 47 della Valsugana. Lungo questo tratto, a causa delle difficoltà ambientali, sono presenti numerose gallerie Sull'argine meridionale invece corre la strada provinciale che collega i centri di Calceranica al Lago e San Cristoforo al Lago (frazione di Pergine Valsugana). Sempre sul versante meridionale si trova il binario della Ferrovia della Valsugana, oltre alla lingua di cemento della pista ciclabile.
Situato a quasi 500 mslm ha una superficie di 5.5 km quadrati(Lunghezza 4,735 km Larghezza 1,870 km) e una profonfità massima di 50 metri . Fino al XIX secolo le dimensioni del lago erano ancora più vaste.
Caldonazzo visto dall' alto

Emissario principale risulta il fiume Brenta e immissario il torrente Mandola.            
I diritti di pesca sono dei pescatori del Fersina e dell' alto Brenta ma abbisogna della tessera FIPSAS ( logicamente oltre alla licenza governativa) per pescarci. Per i pescatori fuori provincia è obbligatorio nel 2015 di un tesserino segnacattura del costo di euro 3 reperito negli esercizi pubblici e nei negozi di pesca o presso le 2 associazioni.
Sono bandite dall' esercizio della "passionaccia2 alcuni tratti di sponda come il biotopo chiamato "cannetti di San Cristoforo" .
Nel lago sono presenti Alborelle, Anguille, trote lacustri, tinche,Bottatrici,Carpe normali o erbivore (Amur), scardol, pesci persici reali e sole Cavedani, Coregoni e Lucci. Vi ho immerso la lenza o meglio ho spinneggiato in prima mattinata quando non vi era nessun villeggiante e un discreto luccio è caduto in trappola; Ho avuto la fortuna di non aver avuto controllo alcuno perché campeggiava uno strano cartello di pesca riservata. Dico strano visto che avevo i permessi citati all’ inizio….Boh in Italia per  andare a pesca in regola bisognerebbe avere un buon avvocato…..

Vista la complessità delle regole consiglio la visione del link
oppure
e
Video
Pesca dalla canoa a spinning con ottime catture in
Altro
Carpe a Caldonazzo e Levico

Trentino- Trote (ma non solo)-turismo e Mountain Pike

Walter&Walter La figlia di Walter Arnoldo Ad inizio luglo 2017 parto alla volta di Levico Terme e del suo lago ...