6.11.2015

Pesca colla moglie


Logicamente sono comprese fidanzate fisse o saltuarie e conviventi.
Lo scritto è rivolto alle donne che vedono di mal occhio la passione per la pesca del compagno e ai vantaggi che ha un pescatore ad aver dietro la moglie.


Esclusi i periodi di tempo freddo le donne possono benissimo mettersi a prendere il sole anche in mokini se in luoghi isolati,

leggere libri ed  ascoltare musica, fare il bagno se l' acqua è pulita come ad esempio il lago di Mergozzo
e fare, se capaci, lavori con uncinetto ecc ecc. Mia moglie mi accompagna spesso e mi ha fatto notaree che se stava a casa qualche lavoro di pulizia, stiraggio ecc ecc lo avrebbe fatto mentre stando li' in riva al fiume o lago si rilassava. Logicamente la pesca del compagno deve avere uno spot stabile e quindi indirizzata verso le tecniche della pesca a ledgering, col galleggiante e specialmente del Carpfishing e spinning ma nel raggio di poche centinaia di metri.
Il carpfishing tecnica prevede anche soggiorni in tenda lungo la riva del corso d' acqua abboccando le carpe molto di notte.
Và da sè che specialmente per coppie giovani come età o come relazione la tenda può far svolgere anche momenti di intimità. Il problema si pone se durante questi momenti arriva il "bip bip bip" che avverte che una carpa ha abboccato....

Andare a pesca con un compagno intelligente può voler dire unire pesca a turismo giornaliero o di più giorni. Si metta ad esempio che una coppia di Vercelli voglia visitare la sacra di San Michele nel torinese (sacradisanmichele.com) La prima parte della giornata potrebbe essere dedicata a ciò e nel pomeriggio il maschio potrebbe pescare nella vicina Dora Baltea oppure il contrario.
Personalmente sono stato in Carinzia a pesca  almeno una dozzina di volte di cui in almeno la metà delle occasioni colla moglie se non con l' intera famiglia
Ossiachersee
e oltre a pescare ho portato le donne a visitare 2 volte Salisburgo e Graz, Lienz e giri vari per la regione oltre a sconfinare in Slovenia al FAVOLOSO lago di Bled (dove purtroppo non sono riusciuto a pescare)
Bled
oltre che a Tolmino e  a Lubiana la capitale visitabile in 3-4 ore lentamente e molto meno alla veloce.
Lubiana
Un vantaggio per il pescatore è il  fare il viaggio in compagnia specie se si và un pò lontani da casa e la possibilità se "arrapati" di soddisfare il desiderio sessuale in mezzo ai boschi, in tenda o in Hotel se la pesca si abina ad un periodo di ferie. Lo stesso vale per le mogli. Consiglio vivamente di alloggiare in Hotel a mezza pensione o ancor meglio in bungalow/roulotte in camping essendo cosi' non legati ad orari per i pasti anche se logicamente bisogna svolgere dei lavori casalinghi; Una ottima collaborazione all' interno della copia e il preparare piatti semplici renderanno le ferie di buon livello.

Per chi ama la montagna non vi è l' imbarazzo della scelta che di sicuro il "martirio" un bel torrente da pescare o un lago alpino lo troverà

Ottime mete per ferie per i pescatori di acqua dolce in Italia ove avere sia il mare , sia fiumi o torrenti per pescare sono i lidi vicino a Roma avendo il Tevere
per pescare e logicamente la città da visitare. Firenze e Pisa per turismo, l' Arno
Arno a Calcinaia
, il Magra e i torrenti appenninici non sono distanti dai lidi toscani. Per il Veneto e il Friuli Venezia Giulia non vi è che l' imbarazzo della scelta sia per "puciare" la canna sia per turismo, sia per prendere il sole.






Da sempre gli stranieri provenienti dal Nord Europa si soffermano nei laghi italiani come Il lago Maggiore, Orta Garda,Como,Iseo, Lugano ed altri minori; Non vedo il perchè non lo possano fare anche gli italiani pescatori con moglie e famiglia al seguito...

Altro vantaggio è poter mangiare pesce fresco magari imparando a pescare in mare ed anche in acqua dolce.Farsi trascinare dalle onde  anche nude se in spiaggie  isolate







fare gite in barca






H2O (acqua) con Giorgio Cavatorti

Sono con Giorgio Cavatorti nato nel 1967 a   in provincia di Reggio Emilia              e residente a  Montecchio Emilia  (potremmo a...